Sali di epsom: benefici ed utilizzi per la salute e la bellezza

Sali di Epsom, che cosa sono?

I sali di Epsom non vanno confusi con il normale sale grosso utilizzato in cucina: non si tratta infatti di un sale di sodio, ma di un composto di magnesio e solfato. Sebbene non ci siano ancora molte ricerche a riguardo, pare che la combinazione di questi due elementi favorisca la disintossicazione dell’organismo. Molte persone accusano leggere mancanze di magnesio, e i sali di epsom, con i loro vari utilizzi, sono un buon modo per migliorarne i livelli, in modo semplice ed economico.

Benefici per il corpo e per le mente

Questi cristalli sembrano fare bene sia al corpo che alla mente: aiutano a stabilizzare l’umore ed alleviare lo stress e l’insonnia. Rilassa i muscoli e scioglie le tensioni accumulate a livello di collo, spalle e schiena.

Ecco i principali benefici che possiamo trarre dall’utilizzo di questi sali nel bagno:

  • Pelle più morbida. Un bel bagno con i sali di epsom disciolti nella vasca aiuta a liberarsi delle cellule morte, e possono alleviare i fastidi di chi soffre di eczema o psoriasi
  • Alleviare i dolori dovuti agli stati infiammatori. Il bagno con i sali può ridurre il gonfiore e dare un po’ di sollievo a quanti soffrono di stati infiammatori, come artrite o lupus.
  • Riduzione dello stress. Il magnesio può favorire la produzione della melanina, l’ormone che induce il sonno. Alcune ricerche dimostrano che i soggetti sottoposti a stress hanno dei benefici quando il loro livello di magnesio viene regolato. I sali di epsom, in aggiunta al naturale rilassamento portato dal bagno caldo possono essere un ottimo modo per predisporsi al riposo serale e ritrovare uno stato di calma dopo una giornata stressante.
  • Trattamento di piccoli problemi ai piedi. Piede d’atleta, piccole infezioni ed unghie incarnite guariscono più velocemente utilizzando i sali nel pediluvio.

Come utilizzare i sali di Epsom

Gli utilizzi cui si prestano sono molti, sia per la cura personale che per la casa, eccone alcuni:

  • Il bagno. L’utilizzo più classico, ma come prepararlo? Bastano 300 gr di sali in una vasca di acqua calda. Già nel giro di 15 minuti saremo in grado di sentire gli effetti rilassanti, sia mentali che fisici.
  • Pediluvio. Per i piedi gonfi: una tazza di sali sciolta nella vaschetta del pediluvio favorirà il drenaggio dei liquidi: possiamo utilizzare anche lo scrub al magnesio qui di seguito, per assicurarci un trattamento completo.
  • Scrub per i piedi. Quando abbiamo gambe e piedi gonfi, affaticati e stanchi, possiamo aiutarci con l’utilizzo di uno scrub così preparato: qualche cucchiaio di sali mescolato con olio di mandorle o di oliva, mescolare fino a raggiungere una consistenza facile da spalmare e strofinare sulla pelle. Poi sciacquare con acqua tiepida e procedere a massaggiare i piedi con una buona crema, risalendo sulla gamba per favorire il drenaggio dei liquidi. Se soffri spesso di ritenzione idrica e gonfiore ai piedi e alle gambe potresti trovare altri consigli utili qui.
  • Lozione spray per prurito e punture di insetto. Sciogliere un cucchiaio di sali in una tazza di acqua, poi versare il composto in un vaporizzatore. Utile da tenere a portata di mano in estate per alleviare le punture di zanzara. Si può aggiungere anche qualche goccia di olio essenziale di lavanda per calmare la sensazione di prurito

Cosmesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.