Pori dilatati: come trattarli e che prodotti scegliere

pori dilatati

Pori dilatati o “poressia”: le cause più comuni

I pori dilatati, visibili ad occhio nudo che costellano la pelle del viso sono un cruccio per molte di noi. Guardandoci allo specchio pensiamo a quando sarebbe più bello il nostro incarnato senza questo inestetismo. Perché si, i pori dilatati sono esclusivamente un problema estetico, e per quanto fastidiosi, non fanno male a nessuno. Anzi, in realtà hanno uno scopo, che è quello di secernere il sebo che protegge l’epidermide. Senza di loro la superficie del nostro viso resterebbe completamente secca. Sono quindi indispensabili per il benessere della nostra pelle. Il loro aspetto “dilatato” è una semplice condizione, conosciuta anche come “poressia”.

La dimensione dei nostri pori è determinata in larga parte dalla genetica: come il colore degli occhi o dei capelli, anche la texture della nostra pelle è affidata alle informazioni del dna. Altre cause, come danni provocati dal sole, l’avanzare dell’età o avere una pelle grassa, può peggiorare il loro aspetto.

Come minimizzare i pori

Contrariamente a ciò che si pensa comunemente, i pori non possono “aprirsi” e “chiudersi”, ma possiamo sicuramente fare qualcosa per evitare di peggiorarne l’aspetto e minimizzarne l’apparenza.

Detergenti, tonici, sieri e prodotti specifici per questo problema non possono realmente restringere i pori, perché non sono in grado di modificare la struttura della pelle. Ciò non significa che siano inutili, ma possono comunque permetterci di farli apparire più piccoli, e migliorarne l’aspetto generale.

La strategia da adottare per contrastare i pori dilatati è composta da un mix di buone abitudini e trattamenti regolari. Le abitudini-chiave per evitare di peggiorare il problema sono:

  • Detergere regolarmente il viso. Un’accurata pulizia del viso contrasta l’accumularsi di sebo ed impurità che possono accumularsi all’interno dei pori, peggiorandone l’aspetto. I pori puliti tornano alle loro dimensioni normali. Evitiamo però anche, al contrario, di sgrassare esageratamente la pelle, perché questo stimolerebbe, al contrario, una maggiore produzione di sebo.
  • Idratare quotidianamente la pelle. Per lo stesso motivo cerchiamo di mantenere un buon livello di idratazione, utilizzando una buona crema 2 volte al giorno. Oltre ad evitare che l’epidermide si secchi, il massaggio necessario alla stesura del prodotto stimola la circolazione e la produzione di nuove cellule.
  • Utilizzare la protezione solare. La protezione solare è il migliore cosmetico anti-age. Nel caso dei pori, l’esposizione solare può far si che essi si incurvino lungo il bordo, apparendo più larghi. Accertiamoci di scegliere un prodotto adatto all’utilizzo sul viso, che ci protegga sia dai raggi UVA che UVB, leggero e non comedogeno.
  • Non andare mai a letto senza essersi struccate accuratamente. Sempre per il principio secondo cui più il poro è libero migliore è il suo aspetto, assicuriamoci di aver pulito e struccato molto accuratamente il viso, preparandoci per le notte. Se siamo particolarmente stanche possiamo ogni tanto saltare qualche passaggio della skincare serale, ma mai lo struccaggio, meglio ancora se seguito dalla doppia detersione.

Prodotti e trattamenti domestici contro i pori dilatati

Una delle pratiche più utili per migliorare l’aspetto del viso che presenta poressia è l’esfoliazione regolare.

L’eliminazione costante delle cellule morte ci regalerà una pelle più luminosa e splendente, ed eviterà l’accumulo di impurità all’interno dei pori. Abbiamo ampiamente parlato dell’esfoliazione chimica e fisica. Gli attivi più indicati per il trattamento dei pori sono gli alfa e i beta-idrossiacidi. Gli alfa-idrossiacidi ci offriranno l’esfoliazione di cui abbiamo bisogno, mentre i beta-idrossiacidi manterranno puliti i pori. Un ottimo prodotto che contiene entrambi e di facile utilizzo è il AHA/BHA clarifying toner di COSRX. Facile da inserire nella propria routine, ed efficace senza essere troppo aggressivo.

Un altro tra i migliori ingredienti utilizzati per la poressia è il retinolo. Anche chiamato “provitamina A”, è largamente impiegato per le sue proprietà anti-age. Velocizzando il turnover cellulare e stimolando la produzione di collagene, permette di ottenere un migliore aspetto della pelle, ed una grana più fine.  Tra i prodotti top al retinolo spicca il siero al retinolo di Paula’s Choice, un mix di attivi arricchito di peptidi ed antiossidanti particolarmente indicato per chi vuole combattere anche sul fronte dei segni dell’età.

Trattamenti estetici per i pori dilatati

Un’altra strada percorribile se vogliamo risultati veloci è quella dei trattamenti dermatologici. Peeling chimici, dermoabrasione, laser, microneedling, luce pulsata, radiofrequenza bipolare frazionata, sono tutti trattamenti che possono dare un grande aiuto nel trattare l’inestetismo, ridefinendo la texture della pelle.

Una visita dal dermatologo o dal medico estetico potrà chiarirci le idee su quale sia il metodo migliore per noi, in considerazione del nostro tipo di pelle, età e disponibilità economica.

 

 

Cosmesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.