Pelle sensibile: i migliori prodotti bio e naturali.

pelle sensibile

Stai cercando come curare la tua pelle sensibile con prodotti bio e naturali? Questo articolo è dedicato a te, e ti porterà alla scoperta dei metodi più adatti a trattarla, degli errori da evitare, e dei migliori ingredienti naturali per coccolarla.

Come riconoscere la pelle sensibile?

In molti pensano di avere la pelle sensibile, ma come si fa a riconoscerla? Da non confondere con una momentanea irritazione o reazione allergica, la condizione della pelle sensibile è permanente. Solitamente è una pelle chiara e sottile.

Si manifesta con arrossamenti, sensazione di tensione, formicolii, sensazione di calore e fastidio.  Reagisce in maniera eccessiva alle condizioni esterne: sole, vento, freddo, sbalzi di temperatura, ma anche ai cosmetici, allo stress, alle emozioni, alla situazione ormonale.

Ha una soglia di tolleranza molto bassa, ed è più facilmente soggetta a problemi come eczema, rosacea, psoriasi. La pelle sensibile non è necessariamente secca, come si tenderebbe a pensare. Infatti non è una tipo di pelle, ma una condizione. Possono essere sensibili sia le pelli secche che quelle miste e grasse. E per selezionare i prodotti migliori bisogna tenere conto prima di tutto della nostra tipologia di pelle.

Perché preferire prodotti bio e naturali?

Se la pelle è molto reattiva, la chiave per tenerla a bada è la semplicità delle formulazioni. In questo caso meno è decisamente meglio. Infatti, più sono gli ingredienti in lista sull’etichetta, maggiori sono le possibilità che in mezzo ce ne sia qualcuno che la pelle non gradisce. Molti cosmetici naturali hanno composizioni minimaliste, ed è facile capire cosa contengono e cosa no.

Inoltre, la provenienza degli ingredienti da coltivazioni biologiche ci permette di filtrare già dalle materie prime la presenza di composti chimici irritanti.

Bisogna comunque sempre leggere attentamente la lista degli ingredienti, perché la pelle può reagire anche a sostanze naturali. Si può eseguire un patch test a casa prima di utilizzare il prodotto, applicandone una piccola quantità sul collo o sulla mascella. Se la pelle non mostra alcuna reazione avversa possiamo utilizzarlo tranquillamente sul resto del viso.

Non preoccuparti se non vedi subito dei risultati: perché si comincino a notare dei miglioramenti bisogna aspettare almeno 3 o 4 settimane. È il tempo che impiegano le nuove cellule a raggiungere la superficie della pelle.

Ingredienti indicati per le pelli sensibili

Tra gli ingredienti di derivazione naturale, alcuni sono particolarmente affini alla pelle sensibile e indicati per trattare eventuali rossori. Ecco i principali:

  • Miele
  • Camomilla
  • Calendula
  • Liquirizia
  • Idrolato di rosa
  • Olio di borragine
  • Pantenolo (vitamina b5)
  • Avena
  • Burro di karitè
  • Aloe vera
  • Glicerina vegetale

Quali ingredienti evitare?

La prima cosa da fare quando strutturiamo una skincare per pelle sensibile, è bandire dai prodotti tutti gli ingredienti potenzialmente irritanti o sensibilizzanti, ovvero:

  • Fragranze sintetiche
  • Alcool
  • Alfa-idrossi acidi
  • Scrub granulari
  • Schermi solari chimici (come avobenzone, octinoxate e oxybenzone)
  • Parabeni
  • Retinolo
  • Ammonium Lauryl Sulfate e Sodium Lauryl Sulfate (detergenti irritanti)

Skincare routine eco-bio per pelle sensibile

Detersione delicata

Detergere il viso è necessario per rimuovere impurità e residui di cosmetici, ma va fatto delicatamente e non più di due volte al giorno. Se la nostra pelle è tendente al secco, possiamo sostituire acqua e detergente con un dischetto imbevuto di acqua di rose o di altri fiori (senza alcool o profumo) oppure acqua termale.

Se abbiamo pelle sensibile mista o grassa, e la sola acqua ci sembra insufficiente, utilizziamo un detergente delicato che rispetti il ph leggermente acido della pelle.

Per la sera possiamo effettuare anche la doppia detersione, specialmente se dobbiamo rimuovere il make-up. Un passaggio di latte o crema detergente, oppure un olio struccante, seguiti da un lavaggio con un prodotto schiumoso ma sempre adatto al  tipo di pelle.

Detergenti consigliati:

  • Acqua di rose Bio di Le erbe di Janas – è un idrolato di rosa damascena, adatto a tutti i tipi di pelle. Ha effetto decongestionante e rinfrescante, ed è particolarmente indicato per le pelli sensibili e mature, grazie alle sue proprietà anti-age.
  • La Mist termale idratante di La Source Eau Thermale Rochefort è l’ideale per rinfrescare ed idratare il viso nel corso della giornata. Da portare in borsa nelle giornate in cui la pelle è sottoposta a maggiore stress, è ricca di oligoelementi ed ha un effetto lenitivo.
  • Primo step della doppia detersione, l’olio struccante alla rosa damascena di Badger Balm è ideale per le pelli secche e sensibili. Con un solo gesto strucca e distende il viso, lasciando una sensazione di morbidezza e pulizia.
  • Il gel detergente all’azulene di Fitocose è perfetto sia come secondo step del double cleansing, sia da solo, specialmente in caso di pelle sensibile mista o grassa.
  • Per chi ama i detergenti cremosi l’ideale è il latte detergente alle mandorle della linea Sensitiv di Weleda. Perfetto per la pulizia quotidiana e per la rimozione del make up, è dermatologicamente testato e tollerato anche dalla pelle allergica, reattiva e con dermatite.

 

migliori detergenti pelle delicata

Esfoliazione leggera

Sono da evitare scrub fisici e peeling chimici a base di alfa-idrossiacidi. Per l’esfoliazione possiamo utilizzare peeling enzimatici oppure i BHA  (beta idrossi-acid), una o due volte alla settimana. I BHA, come l’acido salicilico, riducono l’infiammazione, migliorano la struttura della pelle, e sono considerati tra gli ingredienti più sicuri e meno irritanti per la pelle.

Esfolianti consigliati per la pelle sensibile:

  • Enzyme Peel di Biolaven Organic – contiene  papaina e  bromelina, due enzimi che, attivandosi quando entrano in contatto con l’acqua, esfoliano delicatamente il viso. Adatto a tutte le pelli sensibili, ma in particolare a quelle miste o grasse a tendenza acneica. Gli ingredienti botanici contenuti nella formula aiutano a riequilibrare la pelle e contrastare l’acne.
  • La Strawberry Milk Mask di Flow è decisamente un coccola lussuosissima. Con acido ialuronico e BHA apporta sia una profonda idratazione che una delicata esfoliazione del viso. Perfetta per la pelle sensibile da secca a mista, contiene argilla rosa, fragole finlandesi, all’aloe vera lenitiva.

Tonificare

In particolare per le pelli miste e grasse, un tonico applicato dopo la detersione apporta idratazione alla pelle senza ingrassarla, e la rinfresca. Scegliamolo privo di alcool, fragranze, e in generale di tutti gli ingredienti sconsigliati.

Tonici naturali ed ecobio per pelli sensibili

  • Per pelli sensibili e reattive: Tonico per pelle reattiva di Fitocose. Dalle proprietà protettive e lenitive grazie agli estratti di liquirizia.
  • Per pelli sensibili e miste/impure: Pure Clarfying Toner di Santaverde. Regola la produzione di sebo e contrasta l’insorgere delle impurità. Senza profumo e ricco di aloe vera, agisce con delicatezza sulle pelli più sensibili.
  • Per pelli sensibili e mature: Ananda Antioxidant-Rich Gentle Toner di Antipodes. A base di ingredienti pregiati e ricco di antiossidanti e acidi grassi, ha proprietà rivitalizzanti, lenitive ed anti-age.
  • Per pelli sensibili secche o disidratate: Comforting Toner di MADARA Organic Skincare. Ideale per idratare a fondo ed eliminare la sensazione di pelle che tira. Ricco di acque floreali, possiede anche virtù calmanti e lenitive.

migliore tonico pelle secca

Sieri eco-bio per tutti i tipi di pelle sensibile

Il siero è un passaggio chiave della nostra skincare. Con il siero apportiamo la maggior concentrazione di attivi, e scegliendolo in base al nostro tipo di pelle e agli effetti che desideriamo, possiamo davvero fare la differenza per la nostra pelle.

Prodotti consigliati:

  • Siero per pelle sensibile matura: Précieux Argan – Siero Lisciante Antirughe di SO’BiO étic. Contiene olio di argan biologico ricco di acidi grassi antiossidanti, estratto di avena rassodante e peptidi, che promuovono la sintesi del collagene. Una strategia anti-age a tutto tondo per la pelle matura.
  • Per pelle sensibile mista o grassa e impura: All Becomes Clear Blemish Serum di Pai Skincare. Delicatissimo sulla pelle ma efficace contro le impurità, riequilibra la pelle e regola la produzione di sebo. Ha inoltre effetti lenitivo, ed è adatto anche alle pelli più sensibili.
  • Per la pelle sensibile e secca o disidratata: Nourising Solutions Siero Bifasico all’Olivello Spinoso di Tautropfen. Una texture particolarissima a metà tra olio e gel, che si fonde sulla pelle lasciandola intensamente idratata e nutrita senza ungere. Rivitalizzante ed elasticizzante, regala al viso una sferzata di energia.
  • Per pelle sensibile reattiva e intollerante: Nr. 2 Siero Pelli Delicate di Gyada Cosmetics. Ricchissimo di oligoelementi, estratti botanici e principi attivi, è un cocktail di nutrienti per la pelle. Ripristina la naturale barriera della pelle, la protegge, ed ha effetti lenitivi e anti-rossori. siero per pelli sensibili 

Creme ecobio e olii per pelle sensibile

La crema deve apportare sostanze idratanti, nutritive e lenitive alla pelle, mantenerla fresca e preservarne il giusto livello di umidità. Stiamo attente alla lista degli ingredienti, e scegliamola tenendo sempre conto della nostra tipologia di pelle. In base alle nostre esigenze infatti il tipo di crema da utilizzare è diverso, e deve contenere maggiori o minori quote di sostanze nutrienti.

Per le pelli più mature o più bisognose di nutrimento si possono utilizzare anche gli olii. Gli olii bio e naturali apportano nutrimento, riparano e proteggono la pelle, e sono spesso ricchi di anti-ossidanti. Possiamo aggiungerne qualche goccia ad una crema leggera, o applicarli da soli, in modo da adattare la quantità alle nostre necessità.

Tra i prodotti consigliati:

  • La crema idratante alle mandorle della linea Sensitiv di Weleda, è un’emulsione adatta alle pelli miste e sensibili. Idrata e lenisce senza appesantire, ripristina l’equilibrio idrolipidico e protegge la pelle.
  • La Crema Viso Pelli Sensibili Arrossate Mirtillo e Karité di La Bottega Eco & Logica ha azione protettiva ed anti-ossidante. Adatta alle pelli più intolleranti e reattive, protegge dagli arrossamenti e dai fattori ambientali.

  • La Crema Viso Idratante alla Melissa di La Saponaria è perfetta per le pelli sensibili e grasse. Nutre, tonifica, lenisce, e tiene a bada la lucidità del viso con il suo leggero effetto mat.
  • L’ Olio di Borragine di Florame rivitalizza, elasticizza e previene la secchezza delle pelle. Può essere utilizzato anche sul corpo per contrastare le smagliature.

  • L’olio di Calendula di Biopark Cosmetics aiuta in caso di arrossamenti, desquamazioni, dermatite, eczema. Ha molteplici utilizzi nella guarigione di piccole ferite e infiammazioni: dalle ustioni alle vene varicose, è un prodotto utile da tenere sempre in casa.

creme e olii ecobio pelli reattive

 

Protezione solare per pelle sensibile e reattiva

Step fondamentale nella prevenzione del foto-invecchiamento e di problemi di salute ben più gravi, la protezione solare non è facilissima da scegliere, se abbiamo la pelle sensibile. Alcuni ingredienti comunemente utilizzati in questo tipo di prodotto sono tendenzialmente molto irritanti.

Quello che dobbiamo fare è evitare gli schermi chimici. Utilizziamo invece una protezione con filtri fisici, meno problematici.

I filtri fisici più comunemente usati sono il biossido di titanio e l’ossido di zinco. Sono gli ingredienti che troviamo solitamente nelle protezioni solari eco-bio e naturali. Proteggono sia dagli UVA che dai UVB, sono sicuri per la salute, e normalmente meglio tollerati e meno allergenizzanti.

Qual è la differenza tra filtri chimici e fisici? Mentre i filtri chimici assorbono le radiazioni e le scompongono, per evitare che arrivino a danneggiare il derma, i filtri fisici fungono da vera e propria “barriera” ai raggi, che di fatto non arrivano alla pelle.

Solari consigliati per il viso:

  • osolebio Crema Solare Alta Protezione spf50 di La Saponaria. Formulata per le pelli più delicate, può essere utilizzata anche sui bambini. Protegge sia dai raggi UVA che UVA ed è sicura anche per l’ambiente marino. Vegan, priva di profumo e waterproof.

  • Crema Solare Anti-Age Viso SPF50+ di Domus Olea Toscana. Ideale per le pelli molto chiare e sensibili e ricca di antiossidanti, questa crema offre un’altissima protezione senza lasciare la classica patina bianca.

  • Spray Solare Kids SPF 50 di Acorelle. Formulato per i bambini ma adatto anche a tutte le pelli sensibili. In un pratico formato spray, protegge dai raggi, nutre e ammorbidisce la pelle. Senza profumo e resistente all’acqua.

  • Lozione Solare Senza Profumo SPF50 di Eco Cosmetics. Una formula dedicata alle pelle pelli che necessitano di molte attenzioni. Privo di profumi, coloranti, conservanti sintetici. Senza alcool e privo di allergeni, è una lozione leggera e facilmente spalmabile.

  • Crema Solare Colorata SPF 50 di Acorelle. Una crema colorata che uniforma l’incarnato e protegge il viso dai raggi UV. Leviga, opacizza e contrasta l’invecchiamento grazie agli antiossidanti che contiene. Ideale per l’utilizzo quotidiano in città.

solari pelle delicata

Infine, qualche indicazione sugli errori che spesso commettiamo senza pensarci, ma che possono aggravare le condizioni della pelle.

Pelle sensibile: 5 errori da non fare

  • Utilizzare l’acqua micellare senza risciacquarla. Si potrebbe pensare che l’acqua micellare è un metodo di detersione delicato che evita alla pelle lo stress dell’acqua e del detergente. In realtà questo tipo di prodotto contiene le micelle, ovvero le particelle detergenti, che sono dei tensioattivi. Rimanendo sulla pelle possono indebolirla ed irritarla. L’acqua micellare va quindi sempre seguita da un risciacquo, che sia acqua normale, acqua termale o idrolato.
  • Lavare il viso con acqua troppo calcarea. Questo può capitare in alcune zone d’Italia. Il calcare presente nell’acqua può irritare la pelle e accentuare la sensibilità. Proviamo quindi a sostituirla con un’acqua termale o un’acqua di fiori.
  • Utilizzare acqua troppo calda. Il calore provoca la dilatazione dei vasi sanguigni, aumentando il rossore. Utilizziamo quindi per il viso acqua tiepida, il più vicina possibile alla nostra temperatura. E se invece facciamo un lungo bagno o una doccia calda? In questo caso possiamo proteggere la pelle del viso applicando una maschera calmante, che toglieremo alla fine.
  • Strofinare energicamente il viso per asciugarlo. Altra buona abitudine da acquisire è quella di asciugare il viso tamponando delicatamente. Un vigoroso strofinio, ripetuto più volte al giorno per anni, è sconsigliato a tutti, ma in particolare ad una pelle sensibile.
  • Usare troppi prodotti o cambiarli frequentemente. Per i motivi di cui abbiamo parlato all’inizio, è meglio utilizzare pochi prodotti, dalle formulazioni semplici. E a meno che non ci provochino reazioni sgradevoli, non li cambiamo troppo spesso. La pelle ha bisogno di tempo per abituarsi agli ingredienti e trovare un nuovo equilibrio.

Cosmesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.